Privacy Policy

Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

I Giovani del PATT ora membri dello YEPP

09/05/2018

membri dello YEPP

Il consiglio dello YEPP (Youth of the European People’s Party) riunitosi in assemblea sabato 5 maggio 2018 a Roeselare, in Belgio, ha votato a favore dell’ingresso del Movimento Giovanile del PATT tra i suoi membri.

E’ un passo molto importante per i giovani autonomisti, che ora, grazie al sostegno della delegazione italiana, potranno partecipare a pieno titolo alla costruzione dell’Europa di domani. Eredi dello spirito europeo trentino incarnato da rappresentanti come Alcide Degasperi, potranno collocarsi anche nello YEPP come punto di contatto tra le diverse anime della Mitteleuropa, come luogo di incontro e cooperazione a favore del rafforzamento del processo di unificazione europea.
Anche nello YEPP, come nella Junge Alpenregion, si cementano i rapporti tra i giovani di PATT, SVP e Volkspartei austriaca. Nell’incontro di Roeselare infatti l’Austria era rappresentata dalla neo eletta consigliera regionale del Tirolo Sophia Kircher, che parla anche italiano e che si pone come interlocutore privilegiato per il nostro gruppo e per lo sviluppo del progetto euroregionale.

Ma all’incontro di Roeselare (Belgio) è stato approvato anche un importante documento sul futuro dell’agricoltura, il “White Paper sul futuro della politica agricola comune (PAC)”.

Nel White Paper l’assemblea dei giovani del PPE ha espresso la sua posizione sulle priorità che l’Unione Europea dovrà dare al settore agricolo, in questo periodo di programmazione finanziaria pluriennale 2021-2027. Due punti sono di particolare interesse per il territorio Trentino:

– Il riconoscimento della necessità di sostenere le zone montane, in quanto aree produttive con ostacoli naturali che ne aumentano i costi di produzione, attraverso strumenti e misure specifiche nella politica agricola europea.

– Il riconoscimento della necessità di proteggere le denominazioni di origine dei prodotti agroalimentari sui mercati mondiali, attraverso accordi commerciali bi- e multilaterali in grado di garantire la tutela di marchi come le DOP, DOC e IGT.

Durante il meeting i Giovani del PATT hanno preso la parola per sostenere entrambe le proposte, con l’appoggio sia della delegazione austriaca, sul sostegno all’agricoltura nelle zone montane, sia della delegazione italiana, relativamente alla difesa delle denominazioni di origine dei prodotti agricoli.

Nello YEPP, emanazione dell’EPP, i giovani del PATT potranno proporsi quindi come punto di connessione e cooperazione tra stati membri dell’Unione Europea, mettendo al centro la valorizzazione delle peculiarità di ogni territorio e lavorando allo stesso tempo con il dialogo per sostenere una crescita armoniosa dell’Europa.

Qui il comunicato stampa dello YEPP sull’incontro di Roeselare.