Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Depositato il disegno di legge del PATT per gli incentivi alla natalità.

06/08/2019

incentivi alla natalità

Depositato venerdì scorso il disegno di legge del PATT che introduce misure per favorire la natalità, accanto ai sostegni di carattere economico del bonus, per dare la possibilità alle famiglie di conciliare il lavoro con la cura dei figli.

In particolare è previsto il potenziamento delle tutele economiche e giuridiche  della maternità e un maggiore utilizzo dei congedi parentali per la cura dei figli.

Per quanto riguarda la maternità la proposta si pone l’obiettivo di estendere, senza gravare sul datore di lavoro, il trattamento di maternità vigente nel lavoro pubblico anche alle lavoratrici del settore privato, integrando e migliorando il trattamento previsto dal relativo contratto collettivo. In cambio si chiede al datore di lavoro di prevedere la sostituzione della lavoratrice in maternità, favorendo in tal modo l’occupazione.

Le misure di incentivazione del congedo parentale sono volte a ridurre lo sbilanciamento del carico di cura dei figli, che solitamente grava sulla componente femminile, attraverso una più ampia diffusione dell’utilizzo del congedo parentale da parte dei papà.

Secondo i dati dell’ISPAT relativi al bilancio demografico provinciale del 2018, in Trentino i nuovi nati nel 2018 sono 4.353 e il tasso di natalità (nati su popolazione media residente) è di 8,1 nati per mille abitanti, lievemente inferiore a quello dell’anno precedente (8,3 nati per mille abitanti) ma superiore alla media nazionale (7,4 nati per mille abitanti).
Nonostante una situazione migliore rispetto al dato nazionale anche in Trentino i tassi di natalità necessitano di un importante incremento, ciò al fine di garantire l’equilibrio demografico nonché la sostenibilità sociale ed economica.

E’ ormai noto che la relazione nei paesi europei tra tassi di occupazione e livello di fecondità si è invertita negli ultimi decenni, diventando positiva: più donne lavorano, più alto è il numero medio di figli per donna.

Affrontare la genitorialità e la crescita dei figli insieme alla propria crescita e al proprio percorso di inserimento professionale alimenta la fiducia, il coraggio e la responsabilità, ingredienti che fanno bene alle famiglie stesse alla società tutta e favoriscono la crescita economica.

I consiglieri del Patt
Ugo Rossi
Michele Dallapiccola
Paola Demagri
Lorenzo Ossanna

Allegati:

array(1) {
  [0]=>
  array(3) {
    [0]=>
    array(4) {
      ["title"]=>
      string(27) "IL NOSTRO GRUPPO CONSILIARE"
      ["content"]=>
      string(0) ""
      ["btn_text"]=>
      string(0) ""
      ["page"]=>
      string(4) "3202"
    }
    [1]=>
    array(4) {
      ["title"]=>
      string(27) "LA NOSTRA PROPOSTA POLITICA"
      ["content"]=>
      string(0) ""
      ["btn_text"]=>
      string(0) ""
      ["page"]=>
      string(2) "95"
    }
    [2]=>
    array(4) {
      ["title"]=>
      string(23) "COME ISCRIVERSI AL PATT"
      ["content"]=>
      string(0) ""
      ["btn_text"]=>
      string(0) ""
      ["page"]=>
      string(4) "5335"
    }
  }
}