Privacy Policy

Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Sì alla caccia ai lupi. Lo dice l’avvocato generale della Corte di giustizia europea

13/05/2019

L’avvocato generale della Corte di giustizia europea ha affermato che esistono delle eccezioni al divieto di caccia al lupo.​

L’europarlamentare sudtirolese Herbert Dorfmann esprime soddisfazione per questa decisione, che pone una pietra miliare nel dibattito sulla questione lupo. ​

La Finlandia ha chiesto alla Corte di giustizia europea (CGUE) una deroga per la caccia al lupo, per andare oltre le rigide disposizioni di protezione stabilite dalla direttiva Habitat e consentire così la caccia ai lupi conformemente all’articolo 16. ​​L’avvocato generale della Corte di giustizia dell’Unione europea ha dichiarato nel suo parere che una deroga per le specie protette è possibile se questa non impatta sul raggiungimento dello stato di conservazione. ​

​Ora la Corte di giustizia europea deve esprimersi sulle condizioni che autorizzano la deroga. Il verdetto finale è previsto nella seconda metà dell’anno.​

L’eurodeputato sudtirolese Herbert Dorfmann ritiene che questa decisione rappresenti una svolta nella discussione sullo stato di protezione del lupo. ​​”Abbiamo cercato soluzioni in Parlamento europeo e chiesto maggiore flessibilità nella gestione del lupo. Finalmente i nostri sforzi sono supportati da questa valutazione della Corte di giustizia europea. Sono fiducioso che questa decisione metterà sotto pressione gli attori nazionali, consentendo una maggiore flessibilità nella gestione del lupo “, ha affermato Dorfmann.