Privacy Policy

Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

ROSSINI (PATT): su corsi di italiano per richiedenti asilo Fugatti rifletta e cambi

01/03/2019

“La sospensione sul nostro territorio dei corsi di lingua italiana per i migranti richiedenti asilo da parte del Presidente Fugatti non rispetta la scelta del Governo che si è impegnato in Parlamento, su un mio ordine del giorno al decreto Sicurezza – così ha dichiarato la deputata Rossini ” Un ordine del giorno con cui il Governo ha concordato di assumere tutte le iniziative necessarie affinché l’insegnamento della lingua agli stranieri sia garantito nelle scuole di ogni ordine e grado, così come ad implementare i già esistenti corsi d’italiano in maniera uniforme su tutto il territorio nazionale, aumentando le informazioni in ordine all’accesso e alla fruibilità degli stessi”.

In Alto Adige – prosegue la Rossini – l’approccio è più pragmatico e concreto, poichè si rende obbligatoria la frequenza ai corsi d’italiano garantiti ai migranti per poter beneficiare dei sussidi. Spero vivamente che questo approccio possa venire adottato anche in Trentino, guardando soprattutto ai risultati, anche economici., finora conseguiti grazie al gettito fiscale del lavoro dei migranti, ha concluso la Rossini.