Privacy Policy

Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Un pensiero per Antonio Megalizzi, perito a Strasburgo

12/12/2018

Antonio Megalizzi

Il Partito Autonomista Trentino Tirolese, per voce della sua segreteria politica e del gruppo consiliare provinciale, esprime tutta la sua solidarietà al popolo francese e profondo cordoglio per le vittime dell’attacco terroristico.

Siamo vicini ai famigliari delle vittime e a tutta la comunità colpita da questo gesto inqualificabile, che ci tocca tanto più da vicino con la morte di Antonio Megalizzi” dichiara il segretario politico Franco Panizza.

Pur deprecando l’intero gesto e soffrendo per tutte le vittime provocate, non possiamo non rivolgere un pensiero particolare ad Antonio e al suo impegno per costruire l’Europa di domani, così brutalmente interrotto.

Antonio Megalizzi, 28 anni, è arrivato in Trentino quando aveva solo pochi mesi, con la sua famiglia originaria di Reggio Calabria. Dopo la laurea all’Università di Verona e la specializzazione in Studi Internazionali all’Università di Trento, aveva iniziato a lavorare come giornalista e si trovava da alcuni giorni a Strasburgo per seguire la seduta plenaria del Parlamento europeo per conto di Europhonica, emittente che fa parte del pool delle radio universitarie di Francia, Germania, Spagna e Portogallo. Una radio universitaria europea, un progetto di pace e scambio culturale così in contrasto con gli obiettivi di chi commette questi gesti efferati.

Impegnato in questi giorni a Strasburgo per la seduta plenaria, anche l’europarlamentare Herbert Dorfmann ha espresso profonda commozione per quanto accaduto, ricordando come Antonio “raccontava con passione l’Europa.”

Si trovava in questi giorni a Strasburgo anche un gruppo di trentini e sudtirolesi in visita a Dorfmann e al Parlamento Europeo, fortunatamente non coinvolto nell’attentato.

Il pensiero affettuoso di tutto il Partito Autonomista Trentino Tirolese va alla memoria di Antonio Megalizzi, ai suoi cari, ai feriti, alle innocenti vittime e alle loro famiglie, con l’augurio che possano riprendersi al più presto dalle ferite fisiche ed emotive causate da questo folle gesto.