Privacy Policy

Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

PATT: Punti nascita, facciamo chiarezza!

11/10/2018

In periodo elettorale le forze politiche di stampo populista cercano di manipolare la verità a loro piacimento. Ebbene facciamo un pò di chiarezza sull’argomento:

– Lo Stato impone la chiusura di centri nascita sotto soglia (cioè che non raggiungono 500 nascite l’anno);

La Provincia ha chiesto la deroga per i suoi punti nascita, questo perché i nostri territorio di montagna impongono una diversa sensibilità.

– il Comitato Nazionale Punti nascita ha concesso deroghe solo a Cles (perché vicino al numero di 500 persone e perché serve zone lontane da Trento ) e a Cavalese (perché serve zone lontano da Trento e lontano da altri ospedali);

– In seguito, il centro di Cavalese è stato chiuso perché non c’erano i medici per coprire i turni;

– l’Azienda Provinciale per i servizi sanitari ha lavorato per trovare nuovi medici. Sono stati trovati;

– All’improvviso, il Comitato Nazionale ha chiesto anche l’apertura immediata e non solo programmata (come aveva detto inizialmente) di una nuova sala operatoria;

-Ora è stata trovata soluzione per una sala. La Provincia ha chiesto al comitato la riapertura;

La riapertura è stata concessa. Tutto qui! Ora tutti vogliono metterci il cappello. Basta propaganda sulla pelle delle persone.