Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Aprono i bandi WiFi per tutti

21/03/2018

Dorfmann

L’europarlamentare Herbert Dorfmann invita tutti i comuni del Trentino-Alto Adige-Südtirol a partecipare al progetto “WiFi4EU”, col quale l’Unione europea offre 15.000 euro a ogni comune per la creazione di hotspot WiFi per tutti.

Questa iniziativa offre ai comuni la possibilità di creare a costo zero degli hotspot WiFi negli spazi pubblici. Questo potrebbe permettere presto a tanti cittadini di navigare in rete con facilità in ospedali, parchi, stazioni degli autobus, biblioteche, piazze, scuole o altri spazi pubblici. Indipendentemente dalla loro appartenenza sociale, tutti i cittadini avranno un accesso facilitato a internet. 120 milioni di euro dal bilancio dell’Unione europea verranno messi a disposizione per questa iniziativa, per coprire un totale di 6.000/8.000 comuni.

La costruzione dell’infrastruttura digitale è uno degli obiettivi importanti per il futuro dell’Unione – sostiene l’europarlamentare Herbert DorfmannSono sempre di più le cose che facciamo online, sia per motivi personali che professionali, e per questo un accesso il più possibile esteso a un internet ad alta velocità è sempre più imprescindibile. Con il nuovo programma europeo internet sarà disponibile in molti più luoghi. Vogliamo così impedire che le aree rurali rimangano indietro nel processo di digitalizzazione. Questa iniziativa è ovviamente molto interessante per i comuni del Trentino-Alto Adige. A partire da oggi, fino a metà maggio, i comuni potranno fare domanda sulla piattaforma www.WiFi4EU.eu per ottenere un finanziamento dell’Unione europea. I contributi verranno distribuiti ai comuni che presenteranno la domanda con maggiore celerità. Si tratta di un processo semplice, che non implica la presentazione di documenti ulteriori. Voglio che i comuni della mia Regione siano informati riguardo a questa iniziativa, affinché facciano domanda nei tempi giusti e il numero maggiore di cittadini possa beneficiarne”.

A partire da oggi i comuni europei potranno registrarsi sul sito appena lanciato dell’iniziativa WiFi4EU – WiFi per tutti.

Questo il vademecum delle tappe per i comuni interessati:

  • – primo, effettuare a partire dal 20 marzo la registrazione online dell’ente locale sul portale Ue www.WiFi4EU.eu nella propria lingua. Non occorre accludere una bozza di progetto per gli hotspot.
  • – secondo, a partire dal 15 maggio, chi si è registrato potrà fare domanda per i voucher da 15mila euro: questi verranno assegnati sulla base del principio “primo arrivato, primo servito”.
  • – terzo, nell’estate la Commissione Ue annuncerà i primi 1000 vincitori dei fondi: saranno almeno 15 comuni per ognuno dei 28 Stati Ue.
  • – quarto, i comuni vincitori dei voucher avranno tempo 18 mesi per installare il wifi gratuito tramite società tlc e fornitori internet di loro scelta e nei luoghi pubblici di loro scelta.

Requisiti indispensabili: Internet dovrà avere una velocità di almeno 30Mbps e dovrà essere disponibile per tutti. Le reti finanziate dall’iniziativa non avranno pubblicità e non comporteranno la raccolta di dati personali. Inoltre la zona coperta non deve essere già beneficiaria di progetti simili.

Questo sarà solo il primo di cinque bandi che saranno spalmati sui prossimi due anni, di un valore pari all’8% sui 120 milioni di euro totali Ue messi a disposizione per il programma WiFi4EU. Anche per i bandi successivi il valore dei voucher resta fisso a 15mila euro. Ogni comune può beneficiare di un solo voucher nell’arco del programma. Chi ha fatto domanda, ma non ha ottenuto il voucher, potrà ripresentarla ai bandi successivi, mentre chi ha già ottenuto un voucher non potrà più concorrere per un secondo.